Skip to content

 Patronato S.I.A.S. - Il Patronato S.I.A.S. informa - Permanenze - Sede

Il Patronato S.I.A.S. informa

PENSIONE ANTICIPATA BELGA – NUOVE DISPOSIZIONI DAL 1°GENNAIO 2013

Fino a tutto il 2012, chi può far valere un minimo di 35 anni di assicurazione può ottenere la pensione di vecchiaia belga anticipata a partire dall’età di 60 anni. La legge del 28 dicembre 2011 ha modificato queste disposizioni innalzando sia l’età che il numero di anni di carriera da giustificare per chi vorrà beneficiare della pensione anticipata a partire dal 1° gennaio 2013. Infatti, a partire dall’anno prossimo, il diritto alla pensione anticipata belga del settore privato sarà subordinato alla giustificazione dei nuovi requisiti indicati nella tabella seguente.

Decorrenza della pensione Età minima Anni di carriera Eccezioni per le carriere lunghe
2013 60,5 anni 38 anni 60 anni, se 40 anni
2014 61 anni 39 anni 60 anni, se 40 anni
2015 61,5 anni 40 anni 60 anni, se 41 anni
2016 62 anni 40 anni 60 anni, se 42 anni o

61 anni, se 41 anni di carriera

Un Decreto reale del 26.4.2012, che ha sancito due misure transitorie, consentirà comunque ad alcune categorie di lavoratori di continuare ad ottenere, a partire dal 1° gennaio 2013, la pensione anticipata sulla base delle norme attualmente vigenti, ossia a 60 anni con una carriera di 35 anni. La prima misura riguarda i lavoratori subordinati il cui preavviso ha preso corso prima del 1° gennaio 2012 e terminerà dopo il 31.12.2012. Alla domanda di pensione dovrà essere allegata una copia della lettera di preavviso con l’indicazione dell’inizio e della durata del preavviso. Se le condizioni non dovessero essere soddisfatte, il lavoratore dovrà allora giustificare i requisiti in vigore a partire dal 1° gennaio 2013.

La seconda misura riguarda i lavoratori che hanno concluso con il datore di lavoro una convenzione di fine contratto anticipato. Per questi lavoratori, la convenzione deve soddisfare diverse condizioni cumulative, ossia, deve essere scritta, individuale e venire a scadenza al più presto all’età di 60 anni; non deve essere stata stipulata nel quadro di una prepensione convenzionale. Occorre inoltre che vi sia un regolamento di lavoro e che una copia di detto regolamento sia stata comunicata al Ministero del Lavoro prima del 28 novembre 2011; che vi sia una convenzione collettiva di lavoro registrata dal Ministero del Lavoro prima del 28 novembre 2011 e che vi sia pure un regolamento di pensione in vigore anteriormente al 28.novembre 2011. Al momento della presentazione della domanda di pensione, deve essere fornita una copia della convenzione di fine contratto e di uno dei due regolamenti.

Per il soddisfacimento del requisito minimo di carriera, vengono presi in considerazione, come avviene con le disposizioni tuttora vigenti, tutti i periodi di lavoro e assimilati (malattia, disoccupazione, servizio militare…) compiuti nei diversi regimi in Belgio, in Europa e in tutti i Paesi con i quali il Belgio ha stipulato una convenzione. Per chi ha smesso di lavorare per allevare un bambino, fino all’età di sei anni, può anche essere aggiunto alla carriera un periodo massimo di 36 mesi a condizione però che il lavoro sia stato ripreso, durante almeno un anno, prima della fine del quinto anno della cessazione e che siano stati percepiti gli assegni familiari per questo bambino.

La pensione anticipata è prevista pure per alcuni regimi speciali come quello dei minatori, dei marinai, dei giornalisti e del personale dell’aviazione, ma questi regimi sono regolamentati da norme speciali. (Francesco Simone)